Nel 2013, Glenn e Cara O’Neill erano alla ricerca di risposte sul perché la loro bambina di tre anni, che amava correre e cantare, stava iniziando a manifestare un ritardo dello sviluppo.

Dopo molti test, specialisti e un’errata diagnosi di autismo, viene detto loro che Eliza ha la sindrome di Sanfilippo.

Come tutti i genitori, decidono di lottare per il futuro di loro figlia, di trasformare la speranza in azione. E creano la Cure Sanfilippo Foundation, un’organizzazione no profit con sede in South Carolina (Stati Uniti) decisa a percorrere tutte le strade che portino a un trattamento o una cura della malattia. Non solo per loro figlia, ma per tutti i bambini con la Sanfilippo.

Cure Sanfilippo Foundation è arrivata a rappresentare un gruppo di famiglie Sanfilippo a livello nazionale e globale, oltre ad amici e sostenitori che lottano per un unico obiettivo: salvare i bambini.